Tienimi d’occhio…
mentre respiro non respiro il fiato corto della notte
dentro questo tempo dissonante
dentro questo tempo ribaltato
dentro questo tempo di fatuo esistere.
La lama arroventata scalfisce la carne
incide un tattoo amorfo
e lo dissimula tra le vene gonfie di pulsazioni aritmiche
e il sangue schizzato al ritmo delle maree
dipinge superfici invisibili con graffiti indelebili.
La decadenza manifesta incombe
opprime i pensieri, saetta brividi spinali
insinua sottopelle una danza silenziosa
e solletica la pianta dei piedi
nell’attimo che il crepuscolo indugia al quadrivio.
Non distogliere lo sguardo
non voltarti indietro
non cedere alla codardia,
tienimi d’occhio…
mentre respiro non respiro il fiato corto della notte.

Ignazio Emilio Ximenes
8 novembre 2013
14 marzo 2014

Annunci

Un pensiero su “

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...